CHIANOC ONLUS - SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE

La Cooperativa Sociale “Chianoc” ha sede a Savigliano in via Palestro, n° 2 e svolge la sua attività dal 1991 sull’intero territorio della provincia di Cuneo, occupandosi di servizi socio – assistenziali e socio – educativi. • Servizi di assistenza specialistica per l’integrazione scolastica di allievi con disabilità -Alternanza scuola/lavoro • Assistenza minori (doposcuola, laboratori, centri estivi…) •Assistenza tutelare anziani

INFO@COOPCHIANOC.IT 0172 371163 MARIA GRAZIA DURANDO

Armonia - società cooperativa sociale

La cooperativa Armonia è attiva sul territorio dal 1992, anno in cui ha avviato la gestione di una Comunità per minori a Revello, a pochi chilometri da Saluzzo (CN). Armonia negli anni ha ampliato le sue attività in diversi ambiti: minori, disabilitàprima infanzia e, dal 2015, progetti dedicati ai migranti richiedenti asilo. La cooperativa mette sempre al centro la persona, sia essa beneficiaria dei servizi offerti, sia essa socio lavoratore.

Januaforum

Januaforum è una associazione senza scopo di lucro che riunisce una trentina di soci (persone fisiche e associazioni) su tutto il territorio regionale ligure. Formano la base di Januaforum organizzazioni della società civile operanti nel campo della Cooperazione allo Sviluppo, dell'accoglienza e dell'inclusione sociale di cittadini migranti ed enti impegnati nell'ambito dell'educazione alla cittadinanza globale e nel contrasto alla povertà sociale ed educativa.

Un Sogno per Tutti società cooperativa sociale

"Un sogno per tutti” è una cooperativa che basa le proprie attività sull’esperienza professionale dei soci. Offre servizi educativi, animativi e di formazione, rivolti ai minori, ai giovani, alle famiglie e alla comunità locale di riferimento. Fonda la propria azione a partire da progettualità mirate, come risposta ai bisogni del territorio, anche intrecciando percorsi con il volontariato locale.

Associazione Sentieri Di Pace

L’Associazione Sentieri di Pace ODV nasce il 15 Settembre del 2004 e ha sede è a Rosbella, a 1000 metri di altitudine nel comune di Boves. L’Associazione crede nei principi che stanno alla base della “Nonviolenza Attiva” teorizzati, fra gli altri, da Ghandi, Galtung, Capitini: Fra le attività proposte dall’Associazione: - la programmazione di percorsi di educazione alla nonviolenza adattati per le scuole elementari e medie della città di Boves in concerto con la Scuola di Pace di Boves; - l’organizzazione della rassegna di Lettura Animata “A passo di fiaba” che dal 2015 vede il coinvolgimento delle famiglie della zona in giornate di lettura animata con gruppi teatrali provenienti da tutta Italia Dal 2018 l’Associazione ha aderito al progetto “Corridoi Umanitari”, in collaborazione con la comunità di Sant’Egidio, L’Ass. Com. Papa Giovanni XXIII e la Chiesa Valdese. Ad oggi sono state accolte quattro famiglie siriane provenienti dai campi in Libano, la prima a Rosbella di Boves, le altre in collaborazione con il Gruppo Kenegdo di Cervasca ed il Gruppo Sentieri di Pace per Yousra e Amina di Fossano. Nel 2021 è nata una nuova collaborazione con il Gruppo Coruma di Savigliano per l’accoglienza di una famiglia in arrivo a Luglio 2021.

Telefono Rosa Piemonte

Nasce nel 1993 a Torino e si occupa di donne vittime di violenza maschile: violenza fisica, psicologica, sessuale, economica e di stalking. Orienta e si occupa di minori vittime di violenza assistita. Offre consulenza legale e psicologica, gruppi di sostegno, ha un servizio serale-notturno, unico nel panorama cittadino. Ha anche un servizio mobile esterno (servizio Vicino a Te). Coopera con una casa rifugio ad indirizzo segreto. Ha una formazione e supervisione permanente. Per scoprire di più: www.telefonorosatorino.it

Casa Giglio

Casa Giglio è un social housing a Torino che offre ospitalità alle famiglie dei bambini ricoverati. É nata nel 2002 dall’esigenza di dare un aiuto concreto a quei genitori che per stare vicini ai loro bambini devono trascorrere lunghi periodi lontani dalla propria residenza, affrontando, oltre al dolore della malattia, anche il problema economico dell’alloggio. É composta da 11 stanze con bagno privato, una cucina, una lavanderia e una sala polivalente. Oltre a trovare ospitalità, le famiglie possono vivere esperienze di socialità con gli altri ospiti e con la comunità cittadina, partecipando alla vita della casa e alle attività organizzate al suo interno. Per scoprire di più: https://www.giglio-onlus.it/

COMITATO BENI CONFISCATI LIBERA PIEMONTE ONLUS

Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie è nata il 25 marzo del 1995, con l’intento fare la propria parte per sollecitare l’impegno della società civile contro tutte le mafie. Fino ad oggi, hanno aderito a Libera più di 1600 gruppi tra nazionali e locali, oltre a singoli sostenitori. La scelta di coordinare tante realtà nella lotta alle mafie, si è rivelata dunque la migliore non solo per il numero dei soggetti coinvolti e per il clima di cooperazione creatosi, ma anche per valorizzare sforzi ed iniziative già esistenti. Libera agisce per favorire la creazione di una comunità alternativa alle mafie, certa che il ruolo della società civile sia quello di affiancare la necessaria opera di repressione propria dello Stato e delle Forze dell’Ordine, con una offensiva di prevenzione culturale. Per scoprire di più: https://liberapiemonte.it/

Fondazione BENVENUTI IN ITALIA

Benvenuti in Italia è una Fondazione che si propone di contribuire al governo della nostra Repubblica, consolidando l'esperienza di movimento dalla quale provengono i suoi fondatori. Benvenuti in Italia è una nuova forma di protagonismo politico, nata dall’accordo tra persone impegnate in una rete di esperienze associative che a partire da Torino hanno contribuito a promuovere democrazia, solidarietà, cittadinanza attiva e antimafia nel nostro Paese. Ispirata dallo studio e dall’incontro di alcuni gruppi statunitensi, si pone l’obiettivo di creare interesse intorno a progetti e idee sviluppati da un think tank, per poi procedere all’azione di persuasione sull’opinione pubblica e di pressione sui decisori. Benvenuti in Italia è dunque un advocacy group, un luogo di incontro, uno strumento di riflessione, un’istituzione di ricerca, di consulenza e di formazione, un catalizzatore di professionalità e competenze, atto a trasformare in proposte concrete gli esiti del lavoro sociale, culturale ed educativo dell’ampio movimento dal quale prende avvio, inserito coerentemente nella tradizione del pensiero democratico e riformista. Per scoprire di più: https://benvenutiinitalia.it/  

Cooperativa Nanà

Nanà è una cooperativa sociale nata a Torino nel 2006 per sviluppare progetti di sostegno alle povertà, etici, di lotta alle mafie, di sostegno all’ambiente e di accoglienza. Le attività della cooperativa si sviluppano attraverso tre pilastri: Emporio di Via Marsigli: dalla produzione alla commercializzazione e alla ristorazione attraverso una filiera che coniughi etica, ambiente, biologico e prodotti proveniente dal riutilizzo sociale di terreni confiscati alle organizzazioni criminali. Social Housing: una casa che è famiglia! Progetto che attraverso 40 appartamenti sviluppa percorsi di buon vicinato e attenzione ai bisogni delle persone che vi abitano. Casa Asilo: per una società dove tutti possano trovare un posto. Attraverso la gestione di progetti di accoglienza per richiedenti asilo, la costruzione di un percorso che parta dalla dignità di ogni essere umano. Per scoprire di più: http://nanacoop.it/

scuola sacro cuore

La scuola dell'infanzia paritaria parrocchiale "Sacro Cuore" è stata aperta nel 1942 a cura della Parrocchia di San Giovanni Battista di Savigliano e retta dalle Suore Missionarie di Mortara fino all’anno scolastico 97/98, ora da personale docente e non docente laico. La Scuola comprende, attualmente, 4 sezioni, 5 maestre con n. 77 alunni, una cuoca e due addette alla pulizia. La scuola opera su un territorio che presenta una realtà economica basata sulla piccola e media industria, su insediamenti artigianali, sull’attività del settore terziario e sull’agricoltura meccanizzata. In questi ultimi anni si registra una nuova fascia di utenza costituita da alunni stranieri soprattutto cittadini di altre etnie. Tale utenza è portatrice di nuovi bisogni in termini di educazione linguistica e di educazione interculturale a cui la nostra scuola, tramite la professionalità degli insegnanti e progetti mirati, cerca di rispondere. La scuola collabora con continuità con la scuola primaria (progetto FILO ROSSO) per gli alunni con difficoltà di apprendimento e disabilità, con l’A.S.L. locale per il servizio di neuropsichiatria e con gli operatori del “Consorzio Monviso Solidale” per gli alunni provenienti da famiglie di immigrati extracomunitari. La scuola attiva, nell'anno scolastico 20/21, un progetto in collaborazione con il Consorzio Monviso Solidale e la Caritas cittadina e prosegue l’accoglienza di un inserimento lavorativo in collaborazione con il Centro Diurno “Eta Beta”(attualmente sospeso causa COVID). La situazione attuale legata alla pandemia Covid 19 ha sostanzialmente modificato alcuni atteggiamenti e obiettivi legati alle cause di forza maggiore dell’adeguamento alle normative nazionali e regionali. La scuola, nel rispetto della libertà di scelta educativa delle famiglie, esplica l’identità cristiana della stessa basandosi sui fondamenti ideali, culturali e pedagogici del Cristianesimo: la storia e l’ispirazione cristiana la centralità della persona la diversità come valore la tolleranza, la solidarietà, la pace i valori del Vangelo l’educazione come testimonianza una scuola luogo di tutti e per tutti

Il Meridiano ONLUS

L’associazione IL MERIDIANO nasce nel 2017 da un’idea di un gruppo di professioniste del settore, ritrovatesi intorno ad un tavolo per pensare modalità ed iniziative, per rendere la realtà cittadina maggiormente inclusiva. La parola chiave dell'intento associativo è perciò INTEGRAZIONE. Il fine è quello di creare momenti, situazioni, attività, laboratori, collaborazioni, per il più alto livello possibile di integrazione di minori e famiglie. A partire dalla sua fondazione, Il Meridiano, ha cercato di dare una risposta educativa completa per quelle situazioni in cui i minori e le famiglie vivono uno svantaggio (sia esso di natura economica, sociale, culturale etc..), mediante proposte che vedano altresì la partecipazione di famiglie e minori, che non vivono una realtà di svantaggio. Tale impostazione, permette quindi di evitare situazioni "ghetto", e di avere la possibilità di scambio tra una pluralità variegata di attori. IL MERIDIANO non è solo un CENTRO EDUCATIVO che accoglie bambini/ragazzi dai 6 ai 15 anni, ma è un luogo che alcuni definirebbero “quasi casa”, perché la scelta delle fondatrici, vuole orientarsi ad un ambiente sano ed informale, in cui tutti sono oggetto di adeguate attenzioni educative e didattiche. Negli anni si è cercato di proporre un ventaglio sempre maggiore di servizi volti al sostegno della genitorialità e al benessere dei minori: centro estivo, laboratori creativi, incontri con i genitori, proposte didattiche ed extra-didattiche in presenza ed online… speriamo di continuare ad evolverci e migliorarci negli anni a venire, offrendo proposte sempre diverse ed innovative.

ACMOS

Acmos (Aggregazione, Coscientizzazione, MOvimentazione Sociale) è un’associazione apartitica e aconfessionale che promuove e sostiene l’inclusione e la partecipazione attiva, creativa e responsabile dei giovani alla vita democratica. Attraverso esperienze collettive di educazione informale e di vita comunitaria, Acmos propone strumenti di consapevolezza e occasioni di impegno per contribuire insieme alla diffusione di solidarietà e giustizia sociale, necessarie al miglioramento della società democratica. Il nostro approccio pedagogico affonda le radici nella testimonianza: ciò che proponiamo lo viviamo in prima persona.

Nodocomix

Il Nodocomix è un'associazione colorata, composta da persone che hanno un naso rotondo e rosso, scarpe grandi e capelli bizzari. Ispirandosi a finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale ha lo scopo di migliorare la degenza di bambini e degli adulti ricoverati nei reparti ospedalieri, di sostenere la permanenza degli anziani che abitano le case di risposo. Il Nodocomix promuove la collaborazione con altre associazioni di volontariato con enti pubblici, privati e le comunità parrocchiali. L'arma segreta del Nodocomix è l'adozione della terapia del sorriso (gelotologia), conosciuta anche come clownterapia.

A.V.O. Associazione Volontari Ospedalieri

L'A.V.O. Savigliano dal 1987 opera nelle strutture ospedaliere e nelle residenze per anziani di Savigliano, Saluzzo, Levaldigi, Genola,Manta, Racconigi e Lagnasco. Offre ai malati calore umano, sostegno, dialogo e aiuto contro la sofferenza e la solitudine. I volontari, circa 200 persone, operano in collaborazione con le strutture, integrandone l'attività per perseguire gli obiettivi di umanizzazione, personalizzazione, informazione e di educazione alla salute. Sviluppa e realizza progetti, anche con servizio domiciliare, a favore di soggetti svantaggiati, poveri, immigrati, disabili fisici e psichici. Promuove la cultura della solidarietà nelle nuove generazioni costruendo un collegamento diretto e bilaterale con Scuola e Università.

Gruppo LE NUVOLE onlus

L'associazione "Gruppo LE NUVOLE" onlus nasce 9 anni fa, per rispondere ad un bisogno presente in tutte le famiglie con un figlio diversamente abile maggiorenne. Esatto maggiorenni. Fino ai 17 anni l'ASL sopperisce al tempo libero dei ragazzi, ma compiuta la maggiore età  più nulla. La fondatrice dell'associazione si chiama Isabella, fa l'educatrice, dopo diverse richieste d'aiuto da parte di alcuni genitori ha deciso insieme ad altri volontari di fondare l'associazione. I ragazzi grazie a loro sono tornati a riappropriarsi del proprio tempo e della loro età, fanno diverse attività: uscite serali nelle feste di paese; yoga, insieme al maestro Kipewa; canto, incidendo un loro singolo scritto da Carola Lorenzo, con l'etichetta Coccobello Records ; sport grazie alla palestra Titans di Alba. Recentemente hanno anche formato la prima ed unica squadra diversamente abili nazionale di cheerleading! E' dalle piccole attività, per noi scontate, che i ragazzi riescono ad interagire con la società e a conoscere loro stessi. Piccoli passi verso una forma di autonomia. Riconosciamo a quest'associazione il valore unico e inestimabile che hanno. Sosteniamoli!  

Caritas Interparrochiale Savigliano

Come capita in diverse associazioni prima inizi a fare, successivamente decidi di formalizzarti ed essere riconosciuta come tale. La Caritas Interparrochiale di Savigliano nasce nel 2012, ma le sue azioni di solidarietà nei confronti del territorio saviglianese molto prima. Le linee di fondo che hanno identificato gli aiuti attivati dalla Caritas Saviglianese possono essere sintetizzate nelle cinque A: accogliere; ascoltare; accompagnare; aiutare; animare. Oggi sono 50 i volontari che si occupano di monitorare il territorio ed intercettare i bisogni reali. Ogni tanto è difficile chiedere aiuto, ma se ti trovi lungo la loro strada non avrai bisogno di dire molto. Basta che accetti la loro mano.

San Vincenzo De Paoli di Savigliano

Ciao, siamo l'associazione San Vincenzo De Paoli ed è da oltre 90 anni che operiamo sul territorio saviglianese. Le finalità dell'associazione riguardano la promozione della dignità della persona umana per la rimozione delle situazioni di bisogno e di emarginazione in un cammino di sempre maggiore giustizia. Questo significa che il nostro campo d'azione è molto ampio, agiamo su un unico principio molto semplice: andiamo dove c'è più bisogno.

Associazione Amici Ospedale SS Annunziata ONLUS

L’Associazione Amici del’’Ospedale SS. Annunziata di Savigliano dal 2011 svolge la propria attività allo scopo di concorrere alla difesa ed il sostegno delle attività dell’ospedale “SS. Annunziata” di Savigliano. In questi anni i progetti portati a termine sono molteplici. Confrontandosi con i diversi responsabili della struttura sanitaria, l’associazione acquista attrezzature ed apparecchiature mediche, ma non solo, promuove eventi culturali nel campo sanitario, sviluppa e sostiene progetti volti a migliorare l’assistenza e la cura dei pazienti ricoverati presso l’Ospedale di Savigliano.   I volontari dell’associazione sanno molto bene che per sostenere la salute psico-fisica del paziente e dei suoi famigliari le attrezzature non bastano, per questo motivo organizzano attività ludico ricreative all’interno della struttura. L’ambiente ospedaliero molto spesso è faticoso, per chi ci lavora e per chi deve sostare un po’ all’interno della struttura. L’associazione esiste per questo, per sostenere le persone che attraversano quei corridoi, per colorare l’atmosfera e riuscire a rendere piacevole anche un letto d’ospedale.  

Auser Volontariato

Auser è una associazione di volontariato e promozione sociale storica, costituita nel 1989, si è poi diffusa su tutto il territorio nazionale, per arrivare a Savigliano nel 2005. Un'associazione per la quale la persona è protagonista, in maniera prioritaria la persona anziana. L'obiettivo è quello di valorizzare il ruolo attivo degli anziani nella società, perché l'Anziano non si senta solo un peso, ma diventi, con il valore delle sue esperienze, un protagonista in una nuova stagione di solidarietà. Presidentessa dell'associazione Auser di Savigliano è Maria Teresa Bravo che, insieme a 33 volontari attivi, ricopre un ruolo fondamentale per la comunità saviglianese. Sono diverse le attività realizzate in questi anni da Auser, insieme agli interventi di accompagnamento fissi che contraddistinguono l'associazione: trasporto in auto presso strutture sanitarie della provincia di Cuneo e di Torino  per visite, esami, RX, terapie chemioterapiche; farmacia, per il ritiro dei medicinali; spesa, nei vari negozi o portare la spesa a domicilio uffici pubblici,  per sbrigare pratiche di vario tipo; accompagnamenti vari,casa di riposo, cimitero, ospedali; compagnia a domicilio, passeggiate;i interventi di carattere economico,tramite una convenzione con la COOP, a favore dei soggetti più disagiati  su segnalazione del Consorzio Monviso solidale; incontri conviviali con volontari, soci e assistiti inseriti nel progetto “Contrasto alla solitudine”. Auser porta avanti piccole azioni quotidiane che restituiscono grande dignità alle persone con cui si rapportano.

Pro-Tetto Migranti

Siamo un gruppo di volontari che rivolge la propria azione a stranieri, una volta ottenuta la protezione umanitaria o internazionale (condizione che non sempre permette di continuare a far affidamento ad un centro per l’accoglienza). La finalità delle nostre azioni è di accompagnare le persone ospitate a costruirsi una vita autonoma nel nostro Paese.Il nostro primo Tetto è stato creato a Cavallermaggiore (CN) per ospitare al massimo 15 persone; da qui abbiamo iniziato insieme un cammino in ricerca dell’autonomia ed emancipazione di giovani provenienti da Mali, Gambia, Senegal, Nigeria, Bangladesh, Ghana...

Oasi GIovani

Oasi Giovani è un’associazione che opera sul territorio di Savigliano attraverso la gestione di alcuni servizi educativi rivolti ai minori e alle loro famiglie. Tra questi è presente il centro educativo post scolastico, giornalmente accoglie circa 120 ragazzi delle elementari e delle medie. I ragazzi che frequentano le nostre attività sono alla ricerca di un supporto didattico ed educativo. Il servizio è di libero accesso alla popolazione ed è un’agenzia educativa ben radicata in città.

Mai + sole

“Mai + sole” è un centro antiviolenza donne e bambini che ha sede nel territorio di Savigliano e agisce lungo tutto il territorio della provincia. Il nome dell’associazione rende chiaro l’obiettivo sin da subito: creare una rete di solidarietà e aiuto concreto nei confronti di tutte quelle donne costrette a fuggire dalla propria casa, per garantire loro la sicurezza di cui hanno bisogno ed iniziare la vita che meritano.

La Mosca sul muro

La giovane associazione nasce nel 2017 dall’idea\esigenza di un gruppo di ragazzi di rinnovare  l’offerta culturale, mai in esubero, del proprio territorio: la Val Varaita. Cerchiamo perciò di portare nelle sale locali, dei racconti capaci di lasciare qualcosa allo spettatore, in modo da farne “piazze” di discussione aperte a tutti, dove stare insieme e imparare gli uni dagli altri, farne una piccola lente per osservare da più prospettive la vita, in modo intimo e collettivo al tempo stesso.